John Blofeld

bujizen_ico3[nota, questo è un cross-post – lo stesso contenuto compare anche sul mio blog “da diporto” strategie evolutive – perché fare lo stesso lavoro due volte?]

Ho letto Il Segreto e il Sublime di John Blofeld la prima volta nel 1984 o 1985.
È stato il primo libro sul taoismo che io abbia letto (sono davvero passati venticinque anni?) e mi lasciò all’epoca abbastanza perplesso.
Forse il più popolare fra i testi di Blofeld sul Taoismo, il volume è al contempo informativo e spiazzante.
Informativo, perché Blofeld traccia una breve ma esaustiva storia del Taoismo mistico basata sulla pratica e la frequentazione di maestri taoisti in situ.
Spiazzante perché Blofeld, che in gioventù si convinse di essere la reincarnazione di un buddhista cinese, è assolutamente convinto della veridicità di TUTTO ciò che gli raccontarono – con gran dovizia di dettagli spettacolari – i vari maestri, eremiti e fangshi incontrati durante la sua lunga permanenza in Cina.

Comprese alcune idee piuttosto pericolose sull’immortalità:

Il piombo e il cinabro devono essere mescolati in dosi appropriate. […] Mescolato nella maniera giusta, possiede proprietà miracolose. Quanti anni credete che io abbia?
Direi una trentina.
Ne ho quarantacinque…

D’altra parte, l’avvelenamento acuto da piombo o da mercurio è un processo lento…

Oggi, col senno di poi, riconosco nel lavoro dell’inglese, col suo tono diaristico e col suo taglio da travelogue, una ricchezza di aneddoti colti di prima mano e di osservazioni dirette che sonoindispensabili per documentare un fenomeno – quello degli eremiti taoisti a piede libero fra i monti della Cina – scomparso con la Rivoluzione Culturale.

Il volume, pubblicato a suo tempo da Mondadori negli Oscar e incredibilmente ancora disponibile presso alcune librerie on-line (oltre che sulle sempre benemerite bancarelle) è un piccolo compendio tascabile di tutto lo scibile popolare taoista – contesto storico, leggende di spiriti e demoni, pratiche fisiche, alchimia, addirittura le dottrine segrete (non poi così segrete, se contenute in un libro tascabile che si vende a 5 euro), e per finire un utopistico capitolo sull’invasione taoista dell’occidente che, a ben pensarci, non è poi mai avvenuta.
O forse sì, ma con modalità meno palesi.
Si tratta di una lettura molto divertente, nonostante un paio di refusi ed un paio di scivoloni della traduzione.
Non lo consoglierei mai come unica fonte di informazioni sul taoismo.
Ma come primo impatto con quel modo di pensare, certo batte molti trattati più paludati.

Powered by ScribeFire.

Annunci

Corso di Taoismo – Risorse per la Seconda Lezione

bujizen_icon2Cominciamo con la pagina dell’azienda Taoist Secret (un nome che è tutto un programma), col loro catalogo di talismani pret-a-porter.
Interessante (anche se dubbio) lo spiegone introduttivo.
Taoismo magico visto dall’interno.

Più serio e molto ben documentato – anche se su alcune affermazioni potremmo discutere – un articolo di nove pagine sull’alchimia taoista. In Italiano!

La pagina del tempio della setta Dragon Gate (anche nota come Complete Reality) a Honolulu.
Non trovandosi link a eventuali siti cinesi, è il meglio che sono riuscito a trovare.
Un interessante mix di Cina e America, taoismo e marketing.

Un articolo del New York Times di un paio di mesi or sono sulla persistenza dello sciamanesimo a Taiwan

Portale dell’università di Stanford verso varie risorse relative all’alchimia taoista.

Una bella galleria di foto che hanno per tema il Taoismo (tanto per rilassarsi).
Un paio sono notevoli.

Powered by ScribeFire.

Blog Stats

  • 39,801 hits