Tai chi ad agosto

Il fisico è in declino, le ginocchia cigolano, tocca rispolverare il tai chi.
Ginnastica dolce ma strumento potentissimo per riattivare le energie assopite e riportare un minimo di vitalità nella vecchia carcassa.

Con il mese di agosto, mi ripropongo di rimettermi in condizione di eseguire senza intoppi i 24 movimenti base dello stile yang.
Sono passati molti anni da quando frequentavo la palestra a Torino, ma con un buon supporto documentario, non dovrebbe essere troppo difficile.
E già che ci sono, posso approfondire la parte teorica.

Allo stato attuale, le mie risorse sono…

Tai Chi – Ten Minutes to Health, di Chia Siew Pang e Goh Ewe Hock, pubblicato nel 1983 e, a mio parere, ancora comunque il miglior manuale di Tai Chi Stile Yang, 44 movimenti, mai pubblicato.
Conciso, chiaro, ben scritto, con fotografie e schemi per ciascuna mossa, e le chiacchiere ridotte al minimo.

The Tai Chi Manual, di Robert Parry, un buon manuale fotografico sulla forma abbreviata dello Yang.

T’ai Chi for Dummies, di Therese Iknoyan, che fa un sacco di chiacchiere ma è poi piuttosto indeguato, a mio parere, quando si arriva alla pratica. Include però degli interessanti esercizi di riscaldamento.

Ho poi qualcosa sul fronte video, come riferimento per i momenti di dubbio, e come ripasso visivo.


Dicono che praticare il tai chi sia come andare in bicicletta.
Stiamo a vedere.

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Carmela Amodeo
    Mag 20, 2011 @ 09:37:51

    credo che lo specchietto dei 28 movimenti sia veramente utile!!!
    lo sto utilizzando in ufficio. Grazie

    Rispondi

  2. Davide
    Mag 20, 2011 @ 19:27:41

    È molto schematico, ma è un valido promemoria.
    Felice che ti sia utile!

    Rispondi

  3. mario
    Mag 26, 2011 @ 17:26:47

    salve. io non ho mai fatto tai chi ma in compenso ho fatto aikido e yoga in illo tempore. dite che si può fare anche senza andare in palestra? a torino c’è qualche corso serio che voi sappiate?

    Rispondi

  4. Davide
    Mag 27, 2011 @ 01:53:40

    Io a Torino seguivo il corso dell’Istituto ItaloCinese, alias Centroriente, ed era eccellente – maestro di primissimo livello, prezzo modico, impostazione seria ma molto rilassata.
    Credo che il loro corso sia ancora in catalogo – che trovi sul link qui di fianco, TuttoCina…

    Rispondi

    • Mario
      Mag 27, 2011 @ 10:31:14

      Grazie. Si c’è ancora il corso dove mi hai indicato solo che è tardi adesso si svolge da gennaio a giugno. Ho visto che ci sono molti filmati in rete.
      Credo che si possa fare da se anche se le lezioni sono più coinvolgenti almeno all’inizio. Complimenti per la lettura in mp3 dello Scimmiotto, fantastico testo. L’avrò letto 5 o 6 volte senza stancarmi mai.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog Stats

  • 39,801 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: